AperiMobile - Mobile Marketing Italia

Mercoledì 30 Ottobre è una data che, per noi di Mobile Marketing Italia ma speriamo anche per altri, sarà ricordata a lungo come il giorno dell’AperiMobile, il primo evento in Italia interamente dedicato al Mobile Marketing.

L’AperiMobile è nato come una scommessa, quella di puntare su un mercato in crescita per quanto riguarda il tema del mobile marketing; da Mercoledì ci sentiamo di dire che questa scommessa l’abbiamo vinta, sopratutto grazie al pubblico, che ci ha permesso di trasformare un piccolo evento in una milestone di questo percorso di crescita.

Naturalmente da perfezionare e adattare all’esigenze del mercato, ma fiduciosi per le future edizioni grazie all’interesse dimostrato dalla community digitale Milanese per questo tema così importante per le aziende che si affacciano al digitale. 

Mobile Marketing… In Che Senso?

AperiMobile - Luca MastroroccoL’apertura dei lavori dell’AperiMobile, dopo un primo momento di networking con un buono Spritz e qualche birra, è stata a cura di Luca Mastrorocco, Co-founder di Mobile Marketing Italia, che ha avuto modo di raccontare ai presenti come è nata l’idea del sito e dell’evento. 

Un progetto nato con la voglia di creare un portale di contenuti interamente dedicato al mobile marketing – che rappresenta al momento una piccola parte della spesa digitale per molte aziende nel panorama Italiana – ma anche di avvicinare persone con interessi simili e voglia di far crescere più velocemente i talenti “nostrani”. 

Spiegando il motivo per cui è stato deciso di organizzare un evento di questo tipo a Milano, Luca ha sottolineato come sia per Lui che per Lorenzo (altro Co-founder di Mobile Marketing Italia), l’AperiMobile rappresenta solamente il punto di partenza per la creazione di un movimento interamente dedicato al mobile marketing

L’importanza di un MMP per un’ Applicazione Mobile

Dopo l’introduzione alla serata è salito sul palco Riccardo Bianchetta, Head of Paid User Acquisition di Bending Spoons, il quale ha parlato in dettaglio di come un MMP (Mobile Measurement Partner) sia fondamentale per gli inserzionisti che spendono budget in User Acquisition.

In particolare, Riccardo ha mostrato l’importanza di centralizzare l’attribuzione su un’unica piattaforma indipendente per avere un’idea molto chiara dei risultati ottenuti. Infatti i canali self-attributed (come Facebook, Google, Twitter, Snapchat ecc.), di solito si attribuiscono automaticamente un 20% di traffico che non gli appartiene a causa delle diverse finestre di conversion. Con un MMP riusciamo invece ad attribuire il corretto valore a ogni fonte di acquisizione e ottimizzare la distribuzione dei budget.

AperiMobile - Riccardo BianchettaInoltre, creando all’interno dell’MMP il set di eventi cruciali della propria app, possiamo andare a individuare quali canali di acquisizione che portano utenti migliori in termini di attività post-install.

AperiMobile - Francesco ChiariniAll’intervento di Riccardo si è aggiunto subito dopo quello di Francesco Chiarini di Adjust, che ha rimarcato l’importanza, per il management aziendale, di avere dati precisi e affidabili, in modo da poter prendere decisioni in modo rapido ed efficace. In particolare, grazie a servizi di raw data e automatizzazione, i marketers e i dirigenti aziendali possono avere dati praticamente in real time, e reagire in modo pronto alle esigenze del business.

L’intervento di Francesco si è chiuso con una panoramica sulla frode nel mobile marketing, tema molto delicato nel settore digitale, andando a colpire $5 miliardi di budget annui.

I tipi di frode sono principalmente quattro: Click Spam, Fake Installs, Click Injection, SDK Spoofing, e sono molto difficili da individuare senza un tool adeguato.

AperiMobile Tipi di frode
Diversi tipi di frode su mobile

Come Ottimizzare le Attività di Acquisizione – Canali UA, Engagement e Dati

Dopo la prima parte su tracking e attribuzione, si è passati al panel che ha visto protagonisti lo stesso Riccardo Bianchetta, Ilaria Calesella di Zeotap e Simone Ciccioni di PhotoSì, con la moderazione di Lorenzo Rossi, l’altra faccia di Mobile Marketing Italia.

Il panel ha avuto l’obiettivo di condividere l’esperienza quotidiana di figure provenienti da realtà molto diverse, in modo da dare consigli pratici su come raggiungere i giusti utenti sul mobile in un mix perfetto tra canali UA e dati.

In particolare abbiamo visto come Facebook e Google sono al momento le fonti di traffico principali sia per PhotoSì che per Bending Spoons, a confermare i trend che questo duopolio è al momento la fonte di traffico principale per la maggior parte delle aziende. 

Allo stesso tempo, queste due realtà si stanno cimentando in piccoli test su nuovi canali. Uno dei tanti in fase di esplorazione è sicuramente quello del Programmatic Advertising, che – come sottolineato da Ilaria – consente di raggiungere un tipo di utenti diverso e di qualità migliore grazie alla quantità di dati a disposizione degli algoritmi per ottimizzare le campagne di acquisizione.

AperiMobile Panel
Il Panel Discussion

Dati che sono molto importanti anche in fase di engagement dell’utente acquisito, un altro tema caldo in termini di mobile, che al momento è in fase di definizione per Bending Spoons, mentre già in uno stadio più avanzato per il team di Simone.

La discriminante principale del successo delle attività di retargeting e CRM sembra essere una: la segmentazione degli utenti per riuscire a comunicare con essi in modo rilevante ed efficace. In termini di retargeting, ovviamente un’altra discriminante è la grandezza delle audience: senza una base utenza ampia, non c’è modo di fare una segmentazione significativa.

Nuove Metodologie per Generare Downloads 

AperiMobile IronSource
Arik Bendaud – IronSource

L’ultimo intervento della serata è stato quello a cura di Arik Bendaud di IronSource e Andrea Missiroli di Wind Tre, che hanno parlato di come Wind Tre ha rivoluzionato il modo in cui gli utenti scoprono le app che amano.

Andrea e Arik, infatti, hanno illustrato alla platea le potenzialità di un canale di acquisizione ancora inesplorato per molti, come quello delle app preinstallate su nuovi dispositivi mobile. Per molti inserzionisti, avere la possibilità di essere tra le prime applicazioni che un utente vede sul proprio nuovo dispositivo è naturalmente una priorità. 

In più, ricollegandosi all’intervento di Francesco Chiarini fatto a inizio serata, con questa soluzione innovativa, si va a eliminare la minaccia frode dalle proprie attività di acquisizione. 

Considerazioni Finali – Un Piccolo Passo per un Grande Cambiamento

L’AperiMobile è stato il primo evento/meetup in Italia interamente dedicato al mobile marketing. Ad oggi, ci sentiamo di dire che questa scommessa è andata meglio di quanto ci aspettassimo. Abbiamo visto presenti non solo marketing managers di aziende in continua espansione a livello globale, come ad esempio Yoox, Domino’s Pizza, Sixt, PhotoSì e N26, ma anche rappresentanti delle principali agenzie digitali venire ad ascoltare gli interventi e condividere i loro pensieri. 

Ci rendiamo conto che attrarre un pubblico omogeneo con lo stesso livello di conoscenza sarà sicuramente complicato per i prossimi incontri, considerato che il tema è ancora in via di sviluppo. Faremo del nostro meglio, però, per portare un buon mix di contenuti sia per coloro che si stanno affacciando al mercato del mobile che per quelli che ricercano dei consigli più specifici per migliorare le loro strategie mobile. 

Ci vediamo al prossimo AperiMobile!

Alcuni scatti della serata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here