Clue è un’app che controlla la regolarità del ciclo e prevede i rischi di gravidanza. Recentemente, è stata dichiarata dalla FDA uno strumento ufficiale per il controllo delle nascite e la contraccezione. 

L’app permette all’utente di segnare su un calendario il suo ciclo e di prevedere i giorni fertili: per questo sta facendo scalpore ed è sempre più usata dalle donne di tutto il mondo!

Come funziona?

Il primo passo per utilizzare l’app è registrarsi tramite mail o account Facebook. In seguito l’app chiede di specificare alcuni fattori come durata del ciclo, ultima mestruazione ecc. per avere un quadro completo della persona che la sta usando. 
Fatto ciò si ha accesso alla Home dell’app dove ci attende un cerchio che mostra a quale giorno del ciclo siamo, mostrando con dei disegni e delle frecce i periodi in cui avremo ciclo e ovulazione. 

Attraverso il calendario possiamo segnalare l’inizio delle mestruazioni per ricordarci quando le abbiamo avute: il software ci segnalerà, grazie a statistiche e algoritmi, quando avremo il nostro periodo fertile e l’ovulazione. Come la compagnia ha dichiarato è importante tenere a mente che questa indicazione non deve essere presa come un via libera e non significa che l’utente in automatico non possa rimanere incinta; può invece essere utile a chi sta tentando di avere un figlio.

In più, ieri, Clue è stata nominata un’app ufficiale per la contraccezione digitale dalla FDA, il che significa che seguire le sue indicazioni riguardo ai giorni a basso rischio può avere un’efficacia del 92%. È bene ricordare però che vi è un dibattito molto acceso sull’effettiva riuscita di questo approccio e molti medici sconsigliano il suo utilizzo per questi fini, specialmente dopo il caso svedese. 

Features

 

Riportiamo in seguito alcune delle features più interessanti di Clue:

  • C’è la possibilità di segnalare eventuali dolori, stati d’animo e comorbità del ciclo: fra questi ritroviamo gli stati d’animo, il mal di pancia e altri sintomi classici. 
  • È possibile segnalare il tipo di flusso e le varie problematiche concernenti il ciclo.
  • È consigliato accedere al servizio premium (a pagamento) che mostra all’utente pareri medici per i suoi problemi. 

Verdetto finale

Clue è una app intuitiva e utile che può aiutare molte donne a ricordarsi quando hanno avuto le mestruazioni e a tracciare la propria salute. 
Tuttavia l’app non presenta alcune caratteristiche tipiche dei competitor e non è molto adatta per gli utenti col ciclo irregolare o troppo giovani/mature. 
Comunque Clue funziona bene, l’importante è ricordarsi che parliamo di un’app che, per quanto avanzata, non può sostituire i consulti medici. 


Google Play Store BadgeApp Store Badge


 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui