Cos'è l'Identify for advertisers (IDFA)

Nel mobile marketing è importante avere una conoscenza, anche se minima, della parte tecnica per facilitare le nostre attività. Una delle conoscenze di base, ma molto importante, è capire cos’è un Identify For Advertisers (IDFA). Qui di seguito cerchiamo di spiegarlo in maniera semplice. 

Cos’è Un Identify For Advertisers (IDFA)?

L’Identify for Advertisers, meglio conosciuto come IDFA, è un identificatore random di dispositivi mobile, anche detto device ID, assegnato da Apple a ogni singolo utente che possiede uno dei loro device. Gli inserzionisti tracciano questi identificatori per targettizzare pubblicità personalizzata ai vari utenti. 

L’IDFA non rivela nessun dato personale, bensì è usato per tracciare e identificare un utente per poi permettere agli inserzionisti di collezionare dati usati per valutare le performance delle loro applicazioni mobile o delle campagne performance. Questo identificatore permette inoltre agli inserzionisti di comprendere come gli utenti interagiscono con la pubblicità presentata in app per poi migliorare l’esperienza mobile. 

Perché L’IDFA è Importante Nel Mobile Marketing? 

Gli IDFA sono molto importanti per gli inserzionisti perché ci permettono di tracciare accuratamente le interazioni degli utenti con le pubblicità in app. Assegnado un unico IDFA per dispositivo, gli inserzionisti hanno più capacità di controllo sulla qualità degli utenti e possono per tanto ottimizzare le campagne di mobile marketing. 

L’IDFA offre anche un certo livello di protezione da un punto di vista di privacy, infatti con la depersonalizzazione del dispositivo mobile gli inserzionisti non sono responsabili per quanto riguarda le informazioni collezionate, poiché per l’appunto sono anonime e definite da un identificatore random. 

Da qualche anno, però, Apple ha dato la possibilità agli utenti di fare opt-out da questo identificatore, creando quindi totale anonimato; la funzione sui dispositivi è chiamata “limit ad tracking” o LAT, e in pratica permette agli utenti di passare agli inserzionisti un valore vuoto per quanto riguarda l’IDFA. Inoltre, con l’introduzione di iOS14 a Settembre 2020, l’IDFA potrebbe essere ancora più difficile da tracciare, poiché gli utenti dovranno dare il consenso specifico al tracciamento addirittura prima del download dell’app.

 

« Torna Al Glossario Di Mobile Marketing Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui