Home GLOSSARIO Cos’è l’Ad fatigue?

Cos’è l’Ad fatigue?

18
0
Ad fatigue

Ti sembra che i tuoi annunci non stiano portando i risultati di prima? Se è così, è possibile che tu (e il tuo pubblico di riferimento) stiate sperimentando l’Ad fatigue. Fortunatamente, ci sono semplici rimedi per aiutarti a combattere questo problema e ottenere risultati migliori.

Quindi, cos’è l’Ad fatigue e come si può combattere?

Cos’è l’Ad fatigue?

L’Ad fatigue è quando il tuo pubblico vede i tuoi annunci così spesso che perde interesse e smette di interagire con i tuoi annunci. Quando si verifica l’Ad fatigue, il tuo click-through rate (CTR) scende man mano che la frequenza aumenta. Di conseguenza, la tua campagna diventa meno efficace e non vedi un grande ritorno sull’investimento (ROI).

Come evitarla?

Se sei preoccupato che la tua campagna pubblicitaria stia soffrendo di Ad fatigue, eccoti alcuni consigli per evitarla!

1. Controlla la tua campagna pubblicitaria
Il primo passo per combattere l’ad fatigue è monitorare la tua campagna pubblicitaria per vedere come il tuo pubblico interagisce con i tuoi contenuti. Quando osservi regolarmente i tuoi annunci, puoi vedere quando il coinvolgimento del pubblico inizia a diminuire.

Per monitorare la tua campagna pubblicitaria, è importante osservare due metriche: la frequenza e il CTR. La frequenza è il numero medio di volte che le persone vedono il tuo annuncio. Se il tuo pubblico inizia a vedere il tuo annuncio quasi dieci volte, lo vede troppo frequentemente. Il CTR è il numero di volte che la gente clicca sul tuo annuncio diviso per il numero di impressioni.
Monitorando la tua campagna pubblicitaria, puoi individuare l’affaticamento degli annunci più velocemente e modificare la tua campagna per ottenere risultati migliori.

2. Crea più annunci e falli a rotazione
Creare diverse versioni del tuo annuncio ti permette di fornire lo stesso contenuto in un modo nuovo. Mantiene la freschezza della tua Ad per il pubblico perché ogni annuncio apparirà diverso.
Una volta che hai creato diverse versioni della tua Ad, mostrale a rotazione. Questo meccanismo, oltre che a dare un’impressione di continua novità, permette anche di capire quali Ads sono sottoperformanti in modo da poterle sostituire.

3. Cambia i colori del tuo annuncio
Se non vuoi creare più annunci, puoi prendere provvedimenti per migliorare quello che hai già creato. Il primo trucco è cambiare i colori del tuo annuncio. A volte, tutto ciò che serve è fare piccoli cambiamenti di colore per dare al tuo annuncio un look fresco!

4. Prova a usare una diversa Call To Action (CTA)
La Call to Action è sempre una componente critica delle Ads. Invoglia il tuo pubblico a cliccare e fare il passo successivo. Se stai sperimentando l’Ad Fatigue, potresti aver bisogno di cambiare la tua CTA per far sì che più persone compiano l’azione.

5. Cambia il formato dell’annuncio
Il formato del tuo annuncio potrebbe non fornire informazioni nel miglior modo possibile per il tuo pubblico. Combatti l’Ad Fatigue cambiando il formato della tua Ad, ricordandoti sempre di adattarlo alla piattaforma in cui viene mostrata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here