Proximity Marketing

Il vantaggio del mobile marketing è di poter raggiungere l’audience di riferimento in qualsiasi momento della giornata, visto che i nostri dispositivi mobile sono ormai un’estensione del nostro braccio. Con la possibilità di poter localizzare gli utenti, i marketing managers hanno oggi il gran vantaggio di poter comunicare i loro messaggi promozionali in modo estremamente profilato. Qui di seguito cerchiamo di spiegare in termini semplice cos’è il proximity marketing quando è applicato nel mobile marketing. 

Cos’è il Proximity Marketing? 

Il proximity marketing è una tecnica di engagement basata sul concetto di “prossimità“, sia essa temporale che fisica. Questa tipologia di mobile marketing permette agli inserzionisti di raggiungere gli utenti che si trovano vicino a un determinato luogo d’interesse. 

Questa tecnica marketing è molto utilizzata per diversi tipi di promozione, tra le quali possiamo menzionare:

  1. Codici sconto 
  2. Offerte speciali in negozio
  3. Contenuti sponsorizzati

Il concetto di proximity marketing è riconducibile a quello di marketing iperlocalizzato

Perché è importante il Proximity Marketing? 

Questa attività di marketing è molto utilizzata da brands che hanno anche una presenza fisica, come ad esempio grandi centri commerciali, ristoranti, ma anche marchi nel settore fashion con negozi fisici. 

Grazie al proximity marketing si possono mostrare inserzioni pubblicitarie con specifici sconti o messaggi promozionali esclusivamente a quegli utenti che sono nelle vicinanze del brand. 

I vantaggi nell’utilizzare questa tipologia di comunicazione sono abbastanza chiari e si possono raggruppare nei seguenti punti: 

  • Personalizzazione dell’esperienza utente 
  • Aumento delle visite in-store
  • Aumento delle vendite 

Quali tipi di Proximity Marketing esistono?

Qui di seguito presentiamo le tipologie di proximity marketing più diffuse tra gli inserzionisti: 

  1. Con Bluetooth Anche chiamato beacon marketing, si basa sul posizionamento dei beacon all’interno di un determinato luogo, come ad esempio i negozi. I beacon di proximity marketing inviano segnali a corto raggio ai dispositivi mobile nelle vicinanze tramite Blutooth. 
  2. Con WiFi – Offrire il WiFi gratuitamente nel proprio negozio è ormai diventata una pratica comune per attrarre e trattenere più a lungo i visitatori. Con questa opzione attiva, i brands possono sfruttare diverse opportunità per comunicare con la propria audience. 
  3. Con RFID o NFC – Queste sono due tecnologie integrate nei telefoni cellulari che possono aiutare i negozianti a raggiungere un maggior numero di clienti. Per utilizzare questa tipologia di proximity marketing è necessario però disporre nei propri prodotti dei minuscoli trasmettitori. Questa soluzione offre la possibilità agli utenti di ricevere informazioni senza l’utilizzo di WiFi. 

 

« Torna Al Glossario Di Mobile Marketing Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui